martedì, 22 Settembre 2020

Ryanair potrebbe atterrare a Firenze

“Quando Peretola avrà la pista di 2400 metri saremmo disposti a valutare i benefici che questa novità potrebbe portare. Chiaramente Firenze ha un vantaggio in termini numerici sulla popolazione, ma quello che poi conta è la comparazione dei benefici di ogni operazione”. 

È quanto ha affermato David O’Brien, direttore commerciale di Ryanair, a margine della presentazione di 4 nuove rotte della compagnia low cost programmate in partenza dall’aeroporto ‘Galilei’ di Pisa dalla prossima primavera.    

La compagnia irlandese attualmente trasporta sull’aeroporto pisano 3 milioni di passeggeri all’anno, con 48 rotte totali (comprese le nuove 4 per Berlino, Catania, Corfù e Sofia), che valgono il 60% del traffico dello scalo.

O’Brien ha ribadito la posizione della compagnia in merito alla fusione tra i 2 aeroporti. “Siamo convinti – ha detto – che la competizione faccia crescere tantissimo e anzi noi siamo filosoficamente contrari ai sistemi aeroportuali e crediamo che la competizione sia meglio della collaborazione”.

“Divisi si è solo perdenti perché i piccoli scali in un mondo che cambia rischiano di venire schiacciati. Quindi anziché contrapporsi è giusto pensare a una città lineare che parte da prima di Livorno e arriva sin dopo Firenze e conta due milioni di abitanti”, ha commentato Gina Giani, ad di Toscana aeroporti.

News Correlate