domenica, 26 Maggio 2024

A Firenze al via campagna comunicazione per estero

Dopo il dato dei 125 milioni dalle multe fatte a Firenze nel 2023, 9 milioni in più rispetto al previsto, il Comune lancia una campagna di comunicazione all’estero, da fare attraverso tutti i canali – anche social – di Palazzo Vecchio e quelli del Convention Bureau. L’obiettivo, come annunciano in una nota gli assessori alla Mobilità Stefano Giorgetti e al Bilancio Giovanni Bettarini, è informare i visitatori della città delle possibilità di mobilità che mette a disposizione la città di Firenze per limitare al massimo l’uso delle auto private.
“Dall’analisi fatta sulle sanzioni elevate nel 2023, come già era emerso negli anni passati, la maggior parte riguarda violazioni commesse da cittadini stranieri e non fiorentini – spiegano Giorgetti e Bettarini – Ma per lo scorso anno è emerso anche, a sorpresa, che il 63% del totale dei verbali elevati agli stranieri riguardano violazioni alle porte telematiche”.
“Un numero davvero alto che preoccupa anche per la vivibilità del centro storico e dell’intera città – sottolinea Giorgetti – e non possiamo non intervenire anche perché gli accessi alla Ztl sono ben evidenziati, con un semaforo rosso ben evidente e di facile intuizione per chiunque, oltre all’avviso in inglese. Per tutelare il centro storico da questi ingressi non autorizzati abbiamo perciò deciso di fare una campagna di comunicazione destinata ai turisti e ai visitatori da fare attraverso tutti i nostri canali per far conoscere le regole della mobilità cittadina ma anche tutte le possibilità di mobilità alternativa che offriamo, dai parcheggi scambiatori a servizio della tramvia come Villa Costanza, viale Guidoni e Ponte a Greve alla rete tranviaria che presto consentirà l’accesso nel cuore del centro storico con la nuova linea fino a piazza San Marco. Senza dimenticare i mezzi della mobilità condivisa tra cui le biciclette a pedalata assistita, monopattini e auto”.

News Correlate