DiVin Ottobre chiude l’edizione 2019 con 7 eventi

Dopo settimane di continua trasformazione, i colori del bosco hanno raggiunto la massima espressione di cromie. E sono ben 7, nel prossimo fine settimana, le occasioni per godere di questi paesaggi mozzafiato, nell’ambito dell’ultimo fine settimana di DiVin Ottobre, rassegna organizzata dalla Strada del Vino e dei Sapori del Trentino in collaborazione con i propri soci e inserita nel calendario delle manifestazioni enologiche provinciali denominate #trentinowinefest.

Venerdì 25 ottobre, a partire dalle 20, presso la Cantina La Vis, a Lavis, si svolge Passioni d’autunno (link), viaggio enogastronomico nella storia della cantina, passeggiando tra botti antiche e tecnologia moderna e assaggiando vini e spumanti aziendali accompagnati da finger food preparati a vista dalla chef-foodblogger Antonella Iannone a base di prodotti ittici di ASTRO – Associazione Troticoltori Trentini e salumi di Arturo Paoli Specialità Alimentari. E per il gran finale, un brindisi in compagnia delle caldarroste. Il costo è di 25 euro a persona.
Alle 20.30, presso l’oratorio di Sardagna di Trento, serata di approfondimento grazie al convegno Usi civici a Sardagna tra castagneto e cura del territorio, in compagnia dell’antropologo Annibale Salsa e dell’agroecologo ed esperto della coltivazione del castagno Stefano Delugan. Al termine dell’incontro, degustazione di vini di varietà antiche accompagnati dall’assaggio dei marroni di Sardagna. L’iniziativa fa parte della manifestazione Sardagna in castagna posticipata all’8, 9 e 10 novembre.

Da venerdì 25 a domenica 27 ottobre Campo Lomaso e Dasindo di Comano Terme saranno teatro della tradizionale Festa della patata, dove questo straordinario ortaggio verrà interpretato in speciali menù da gustare sotto i vòlti, e sarà protagonista anche di laboratori per bambini, musica e trekking lungo il Sentiero della Patata.

Sabato 26 ottobre, dalle 17, a Riva del Garda, è in programma Aperitivo all’imbrunire con Peter Brunel (link), per inaugurare i nuovi spazi dell’area degustazione di Agraria di Riva del Garda, in cui il noto chef stellato proporrà al pubblico sfiziosi finger food abbinati ai vini e agli oli extravergine d’oliva dell’azienda rivana.

A Grumes di Altavalle, in Valle di Cembra, nello stesso giorno, alle 14, si svolge Dal bosco a casa, percorso tematico alla scoperta del legno, tra passato e presente, antichi usi e nuove tecnologie, con visita anche alla segheria veneziana e ad un castagneto storico, con, sul finale, aperitivo scientifico culturale al Green Grill-Info e sapori che proporrà una riflessione legata al valore del bosco ad un anno dalla terribile tempesta Vaia in compagnia dei prodotti di Azienda Agricola Bio Giove Officinali, Azienda Agricola Pojer e Sandri e Macelleria Zanotelli. Il costo è di 5 euro a persona, comprensivo di trekking guidato e aperitivo.

Sabato e domenica torna la Festa della Castagna a Roncegno Terme, organizzata dalla Pro Loco di Roncegno Terme e giunta alla 40° edizione, con passeggiate, bancarelle di prodotti tipici, stand gastronomici, laboratori per bambini e il festival dei dolci di castagne, senza dimenticare le caldarroste.

Infine, domenica 27 ottobre, dalle 15.30, presso Villa Corniole a Giovo, si festeggia la fine della vendemmia con Vini, castagne e Malegria (link), con i vini della cantina abbinati a raffinati finger food a cura di Maso Franch e castagne dell’Associazione Tutela Marroni di Castione, in compagnia delle note del duo Malegria Primos Estilo.

News Correlate