mercoledì, 8 aprile 2020

La Strada del Vino e dei Sapori del Trentino al Salone del Turismo Rurale di Verona

Nell’ambito di Fiera Cavalli, da giovedì 5 a domenica 8 novembre, si svolge il 1° Salone del Turismo Rurale, evento interamente dedicato al turismo e allo stile di vita rurale che prevede 200 espositori in rappresentanza di luoghi del turismo rurale, prodotti e strutture del turismo rurale, organizzazioni di prodotto e aziende.

Presente anche la Strada del Vino e dei Sapori del Trentino che sarà presente all’interno dello spazio espositivo gestito da Trentino Sviluppo, l’agenzia della Provincia Autonoma  di Trento dedicata a favorire lo sviluppo sostenibile del sistema trentino, utilizzando l’immagine coordinata di Trentino Marketing.

La Strada del Vino e dei Sapori del Trentino avrà a disposizione uno spazio dove i soci coinvolti potranno proporre al pubblico degustazione e vendita di prodotto: durante la 4 giorni si alterneranno l’azienda La Trentina, che proporrà, all’assaggio, una selezione delle migliori mele di stagione, la Macelleria Paolazzi di Faver con carni e salumi, l’Azienda Agricola Maso Conca Verde di Spera con succhi di mela e frutta fresca, Naturgresta-Ecoidea di Mori con integratori alimentari, sciroppi, oli essenziali, acque aromatiche, tisane e Amaro dei Fazzilisti e Trentino Erbe con infusi, tisane, caramelle e Zirele.

Contestualmente, le sommelier Sylvie Franceschini e Marina Schmoll saranno impegnate a raccontare i vini del territorio, con focus su loro caratteristiche e territori di produzione, e proporre degustazioni dei prodotti enologici.

“Quello che vogliamo offrire ai visitatori – ha detto Francesco Antoniolli, presidente della Strada del Vino e dei Sapori del Trentino – è un viaggio virtuale del territorio attraverso l’assaggio dei nostri vini più rappresentativi. Questa fiera rappresenta un’ottima opportunità per intercettare un pubblico altamente interessato alle proposte su cui lavoriamo giorno per giorno poiché si tratta di un target che ama la vita all’aria aperta, che vuole conoscere da vicino il territorio e i suoi prodotti tipici e che partecipa attivamente a corsi, degustazioni e dimostrazioni”.

News Correlate