sabato, 17 Aprile 2021

Accordo tra Trenitalia e la Provinicia di Trento

Inserite per la prima volta penali in caso di disservizi

La provincia autonoma di Trento e Trenitalia hanno siglato un contratto di servizio, valido fino al 2014. Il contratto per l’anno 2009 riconosce da parte della provincia a Trenitalia un corrispettivo di oltre 26 milioni di euro più iva, incrementato dello 0,30% per ogni anno successivo, per un importo complessivo corrispondente a un prezzo unitario di 11,04 euro per km in treno. A firmare sono stati il responsabile della divisione passeggeri regionale di Trenitalia, Giancarlo Laguzzi, e l’assessore provinciale ai trasporti, Franco Panizza. Si tratta della gestione dei servizi locali, per i quali sono state inserite per la prima volta penali in caso di disservizi. Laguzzi ha spiegato che analoghi accordi sono “quasi chiusi in Alto Adige e in dirittura d’arrivo in Emilia Romagna e nei dintorni di Como, per un accordo con la Svizzera. Se lo Stato accorderà i trasferimenti alle regioni in materia, potremo chiuderli facilmente con due terzi delle regioni italiane".

News Correlate