giovedì, 24 Settembre 2020

Presentato il progetto “Bandiere arancioni”

L’iniziativa ha come scopo la crescita sociale ed economica

La Regione Umbria e il Touring Club Itaniano hanno presentato, nel Salone d’Onore di Palazzo Donini, a Perugia, il progetto “Bandiere Arancioni” riservato ai Comuni umbri con meno di 15.000 abitanti. Tra le iniziative del progetto è inserito anche il marchio di qualità turistico-ambientale ideato nel 1999 dal Touring, con il patrocinio dell’Enit, e riconosciuto dall’Organizzazione Mondiale del Turismo come unica esperienza italiana di successo nel campo del turismo sostenibile. Le Regioni che hanno già aderito al progetto “Bandiere Arancioni” sono 14 e i Comuni certificati 111. All’incontro sono stati invitati i rappresentanti di 77 Comuni umbri ai quali è stata illustrata l’iniziativa che ha come scopo la crescita sociale ed economica, attraverso lo sviluppo sostenibile del turismo umbro, la valorizzazione delle risorse locali, lo sviluppo della cultura dell’accoglienza, lo stimolo dell’artigianato e delle produzioni tipiche, l’impulso all’imprenditorialità locale e il rafforzamento dell’identità locale.

News Correlate