domenica, 23 febbraio 2020

Bianchi: rendere i nostri territori museo diffuso puntando su nuove tecnologie

“Dobbiamo rendere i nostri territori e le nostre bellezze un museo diffuso da mettere a disposizione di tutti. Questo è possibile soprattutto puntando sulle nuove tecnologie”. Ad affermarlo Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo durante la  presentazione a Castiglione del Lago del progetto di museo archeologico virtuale messo a punto dall’Iis Rosselli Rasetti in sinergia con il Comune, l’associazione Archeo Trasimeno e la Soprintendenza per i beni archeologici dell’Umbria.    

Riguardo alle nuove tecnologie, per l’esponente governativo “un esempio è il progetto per la creazione di un museo archeologico virtuale del Trasimeno. Si tratta – ha aggiunto – di un obiettivo in linea con il Governo che ha messo insieme cultura e turismo proprio per rendere più fruibile il nostro immenso patrimonio storico artistico e valorizzare tutto il territorio”.   

“Il progetto di un museo archeologico virtuale, oltre a rinsaldare il legame con il territorio – ha spiegato Bianchi – è un significativo esempio di sussidiarietà orizzontale perché nasce dalla collaborazione tra una scuola, un’associazione di volontariato e il Comune. Tutta la parte tecnologica è interamente realizzata dagli studenti: un ottimo modo per sensibilizzare le nuove generazioni al valore dell’arte, della storia e della cultura che sono le basi della nostra identità. L’utilizzo delle nuove tecnologie è particolarmente importante in un’area come quella del Trasimeno non ancora conosciuta pienamente nonostante il suo immenso patrimonio archeologico”.

 

News Correlate