La Maestà torna sulla facciata del Duomo di Orvieto

Una copia dell’opera è stata issata con una solenne cerimonia

Dopo 26 anni il gruppo scultoreo trecentesco della Maestà, raffigurante la Madonna con Bambino, é tornato ad ornare la facciata del Duomo di Orvieto: una copia dell'opera è stata issata con una solenne cerimonia, sulla lunetta del portale maggiore della Cattedrale. L'opera originale, in marmo e bronzo fu collocata sul portale del Duomo nel 1329 come elemento centrale del complesso iconografico della facciata e simbolo del nome stesso della cattedrale, dedicata a Santa Maria Assunta. Nel 1983, a causa del gravissimo stato di degrado, fu rimossa per consentirne il restauro completo, terminato nel 1990. La Maestà non fu però ricollocata sul portale del Duomo, ma in un museo, per mantenerne intatta la conservazione. Nacque allora l'idea di realizzarne una copia da inserire nella collocazione originaria. "Per le nuove strutture di supporto – ha spiegato Gerardo De Canio, dell'Enea, responsabile del laboratorio di prove sismiche – abbiamo studiato e realizzato una soluzione reversibile, compatibile con i materiali presenti, non invasiva e che fosse monitorabile nel tempo". La struttura per la ricollocazione dell'opera segue i costoloni della lunetta e si confonde con essi, risultando completamente invisibile.

News Correlate