giovedì, 24 Settembre 2020

Un villaggio di epoca romana riemerge a Col Pierrey

Per Vierin è un passo in più verso la ‘restitution’ del patrimonio culturale

Cinquantasei fondi di capanna di forma sub circolare sono stati ritrovati a Col Pierrey, tra Nus e Torgnon. L'ipotesi alla quale stanno lavorando gli archeologi della Soprintendenza per i beni e le attività culturali fa riferimento all'esistenza di un villaggio in quota, costituito da capanne e abitato presumibilmente nel periodo tra il 50 e il 40 a.C.. Il ritrovamento apre un fronte di ricerca importante per quanto concerne gli insediamenti d'altura nella regione alpina a cavallo tra il II ed il III secolo a.C., in quanto può essere una prima conferma di una loro diffusione sul territorio. Una prima serie di indagini di superficie all'interno delle capanne rinvenute ha portato alla luce la metà di un asse, moneta bronzea di epoca romana: dalla sua datazione si suppone una frequentazione del sito relativa al 50-40 a.C.  "Questo ritrovamento – ha commentato Laurent Vierin, assessore alla Cultura – è testimone dell'importanza che rivestono gli scavi archeologici quale primo passo per una corretta ‘restitution' del patrimonio culturale e ci incoraggia a continuare con il lavoro intrapreso".

 

News Correlate