mercoledì, 12 Agosto 2020

Biodiversità a centro del Marchè au Fort

La biodiversità agricola e agroalimentare della Valle d’Aosta, declinate in ogni forma saranno il fulcro della 13^ edizione di Marché au Fort, la vetrina dedicata alle eccellenze della produzione enogastronomica del territorio. La kermesse, che si svolgerà tra le mura del Borgo medievale e del Forte di Bard domenica 9 ottobre, vedrà la partecipazione di 96 produttori che faranno conoscere le loro specialità agli amanti della buona tavola.

Si potranno dunque gustare e acquistare salumi, formaggi, vini, miele, frutta e dolci tipici della zona. In programma percorsi di educazione alimentare, show cooking, spettacoli, animazioni itineranti, esposizioni di attrezzi dell’antica civiltà contadina e la possibilità di scoprire i segreti e le curiosità della cucina valdostana. L’iniziativa è promossa, tra gli altri enti, anche dall’assessorato dell’Agricoltura e dalla Camera Valdostana delle Imprese e delle Professioni.

Il Marché au Fort quest’anno ha anche un proprio simbolo, infatti è stata indetta una selezione tra le imprese artigiane valdostane volta alla creazione di un oggetto che rappresentasse la manifestazione. Il manufatto scelto è un tagliere di legno realizzato dall’artigiano Dario Coquillard di Gignod raffigurante il Forte di Bard abbinato al nome dell’evento che sarà omaggiato a tutti i produttori e messo in vendita al pubblico.

News Correlate