sabato, 28 Gennaio 2023

Prenotazione anti coda per la Casa di Giulietta 

Prenotazione obbligatoria a Verona per entrare al Cortile e alla Casa di Giulietta. Ma anche capienza limitata e controllo automatico in tempo reale dell’afflusso dei visitatori. L’amministrazione comunale  ha deciso di usare la tecnologia per porre fine ai problemi di decoro e sicurezza pubblica legati ai numerosi visitatori che si recano nel sito museale, a fronte anche delle misure dettate dal Covid. Quella della capienza del cortile della Casa di Giulietta (dove l’ingresso è ancora libero) è una criticità nota da tempo, acuita dalla pandemia e dalla necessità di garantire il distanziamento sociale oltre che il contingentamento dei visitatori. La soluzione adottata dal Comune con la riapertura definitiva a fine maggio dei musei cittadini, dopo gli stop imposti dal Covid con il contenimento dei visitatori in una fila ordinata tra due colonnine divisorie, ha certamente evitato assembramenti non ordinati fuori dal Cortile, ma non ha però risolto la questione delle lunghe code di cittadini e turisti che si mettono in fila aspettando il proprio turno di ingresso. Ora la svolta, grazie ad un’adeguata strumentazione tecnologica che consentirà non solo la prenotazione online del biglietto ma fornirà anche l’indicazione precisa dell’orario di visita.
Per i meno avvezzi ai pc e cellulari, la prenotazione si potrà fare anche fisicamente e di persona in tutti i musei civici. Il turista, quindi, non dovrà fare altro che recarsi in via Cappello pochi minuti prima dell’orario riportato e mostrare la prenotazione al personale di vigilanza. L’ingresso al Cortile rimane gratuito. Novità anche sulla capienza del sito, che verrà limitata ad un numero preciso di visitatori, sull’ordine del centinaio, sia all’interno della Casa di Giulietta che nel Cortile. 

News Correlate