sabato, 17 Aprile 2021

Successo a Monaco per conferenza Marca Trevigiana

Il Land tedesco al primo posto per gli arrivi e le presenze turistiche internazionali

Oltre 30 giornalisti delle principali testate giornalistiche bavaresi hanno partecipato alla conferenza stampa del Sistema Turistico Locale trevigiano promossa ed organizzata dal Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso e dalla Regione Veneto la settimana scorsa a Monaco di Baviera in occasione della Free.
L’STL trevigiano era rappresentato da Floriano Zambon, vicepresidente della Provincia di Treviso e assessore al Turismo; da Gianni Garatti, presidente del Consorzio di Promozione Turistica Marca Treviso; da Guido Pomini, presidente di Unascom Confcommercio e componente della Giunta Camerale trevigiana; da Giovanni Follador, presidente dell’Unpli regionale. Presente anche Massimo Panighel, patron delle Gran Fondo Montello di Montain Bike che, nell’occasione, ha rappresentato le varie iniziative 2013 legate alle 2 ruote.
La Baviera, anche nel 2012, si conferma la prima area di provenienza straniera verso la Marca Trevigiana con il 32% rispetto al totale arrivi dalla Germania ed il 3% sul totale degli arrivi internazionali. I valori non cambiano rispetto alle presenze: anche in questo caso il 32% rispetto al totale delle presenza dalla Germania ed il 3,66% sul totale delle presenze internazionali. I dati sono confermati dalle visite ai siti internet del turismo di Marca: +131% rispetto al 2011 con punte di +230% dal land del Palatinato-Renania seguiti da un +215% di internauti bavaresi.
“L’indotto economico del turista tedesco nell’economia trevigiana è pari a quasi 13 milioni di euro l’anno – ha detto Garatti – Con una spesa media di 135 euro al giorno ed un soggiorno pari a 2,5 giorni di permanenza, il turista tedesco è certamente degno delle migliori attenzioni da parte degli operatori trevigiani ed il valore di questo indotto è ripartito non solo nella spesa per dormire ma, soprattutto, per l’acquisto di prodotti tipici, per lo shopping  e per la gastronomia”.
“Sono numeri questi che non lasciano spazi ad interpretazioni – ha aggiunto Marino Finozzi, assessore al Turismo della Regione Veneto – il turismo trevigiano raccoglie i frutti di un grande lavoro posto in essere con continuità e professionalità in questi anni. Il comparto agro alimentare veneto e, in particolare, quello della Marca si sta rivelando strategico e complementare anche per il turismo”.   

News Correlate