sabato, 26 Settembre 2020

Scalo Pescara, nel 2011 record di 550mila pax

Bene anche i2012 con +14% di pax ma in calo coefficiente riempimento

Record di passeggeri nel 2011 per l'aeroporto d'Abruzzo che ha raggiunto 550mila unità (di cui 450 con Ryanair e il resto con Alitalia). Nei primi mesi del 2012 si è registrato un aumento del 14% dei pax  rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, consentendo allo scalo di superare l'aeroporto di Ancona. Ma la crisi si fa sentire facendo registrare un coefficiente di riempimento del -4%. A renderlo noto Lucio Laureti, presidente della Saga, durante un incontro con la commissione Turismo della Provincia di Pescara, presieduta da Ettore Pirro. All’incontro erano presenti: Aurelio Cilli, assessore provinciale al Turismo; Guerino Testa, presidente Provincia di Pescara e Piero Righi, direttore della Saga.
Laureti ha parlato anche di problemi di bilancio e ha annunciato la partenza dell’operazione ‘venti per cento’, con un taglio di tutti i costi dell'azienda nella misura del 20%.
Inoltre, Laureti ha citato la revisione del contratto con Ryanair, uno studio per definire l'identikit dei passeggeri che arrivano e partono da Pescara e l'attivazione di 2 tavoli per rilanciare charter e  cargo.
Tra gli argomenti trattati anche la sospensione del volo Pescara – Toronto voluta dal consigliere Antonio Di Marco (Pd) che ha consegnato a Laureti una raccolta di firme per il ripristino del collegamento. “Si è trattato – ha spiegato Laureti – di una decisione della compagnia che di punto in bianco ha eliminato anche il volo con Lamezia e mantenuto quello con Fiumicino”.
L'assessore Cilli, invece, ha chiesto di “incrementare i contatti con Roma”. A tal proposito Laureti ha detto che “si sta trattando con Alitalia per un Pescara – Fiumicino a 75 euro, tutti i giorni, che consentirebbe di collegare l'aeroporto d'Abruzzo al mondo”. 

 

News Correlate