lunedì, 15 Luglio 2024

Arte del ricamo al centro di una mostra a Palazzo Fibbioni

Trine, pizzi e merletti saranno protagonisti di una mostra che si terrà a L’Aquila dal 20 al 23 ottobre, nelle sale di Palazzo Fibbioni. Saranno esposti i lavori, storici e attuali, realizzati dalla comunità aquilana del merletto, tra cui un pezzo riconducibile alla scuola di Arti e Mestieri di Teofilo Patini. Sotto i riflettori anche le opere realizzate dalle altre comunità italiane, che hanno aderito al progetto di candidatura del merletto italiano a patrimonio immateriale dell’Umanità dell’Unesco. “Il percorso di candidatura è stato avviato due anni fa – ha sottolineato l’assessore alla Cultura Betty Leone – L’Aquila ha sposato questo progetto perchè il merletto è uno dei tasselli per la ricostruzione e la promozione della cultura e delle tradizioni aquilane, su cui puntare anche per attrarre turismo”.

Ma l’iniziativa si propone anche come laboratorio, poiché sono previsti anche momenti di dimostrazioni pratiche dell’arte del ricamo. Contemporaneamente al Munda (Museo nazionale d’Abruzzo) sarà aperta una seconda sezione dedicata al tombolo. La manifestazione si concluderà con uno spettacolo teatrale, al Ridotto del Teatro Comunale con “Punto Burano. Le donne sul filo del merletto”, ideazione e produzione di Arte-Mide teatro, per la regia di Massimo Navone. Lo spettacolo, che dà voce alle merlettaie di tre epoche diverse, restituisce gli appunti di viaggio, che in forma musicale, teatrale e di video-documento sono stati raccolti nel mondo del ricamo.

 

News Correlate