TESTMSL

Nasce South Italy, a Napoli l’accordo tra gli assessori

Durante la Bmt tracciate le linee guida del nuovo marchio unico

Si chiama South Italy, il nuovo brand con cui le regioni del Sud puntano a conquistare i nuovi mercati con un marchio unico a partire dalla primavera del 2008. L'accordo è stato raggiunto a Napoli nell’ambito della Borsa Mediterranea del Turismo dagli assessori regionali al Turismo di Campania, Abruzzo, Puglia, Sicilia e Sardegna. Il progetto intende promuovere un’offerta diversificata finalizzata alla destagionalizzazione amplificando allo stesso tempo la notorietà del prodotto spesso concentrato sul turismo di prossimità e creare ricadute economiche di livello. “Abbiamo discusso e approvato le linee guida di South Italy – ha affermato l’assessore regionale al turismo della Campania, Marco Di Lello – per la cui realizzazione abbiamo già stanziato 1,9 miliardi di euro. E’ una sfida che abbiamo voluto raccogliere affinché il Sud Italia possa essere una meta per gli stranieri, infatti il nostro obiettivo è quello di aggredire i nuovi grandi mercati quali India, Giappone e Cina cui proporre il Mezzogiorno come destinazione. E’ prevista anche un’arte card unitaria per gli attrattori del Mezzogiorno di cui faranno parte anche i mezzi di trasporto, oltre a dei pacchetti di viaggio per week-end, magari selezionati per filiere turistiche”. Per il logo verrà indetta una gara tra creativi. L'obiettivo è partire con l'azione comune entro la prossima primavera. La strategia si muove su più binari: comunicazione ed eventi promozionali, un protocollo sulla sicurezza, interventi sulle infrastrutture di comunicazione (più linee aeree e marittime), pacchetti di viaggio sui tre settori della cultura, del turismo termale e balneare.

News Correlate