martedì, 1 Dicembre 2020

Anche sulle ferrovie abruzzesi ora si viaggia sulle note di Jazz

Anche in Abruzzo è arrivato Jazz, il nuovo treno di Trenitalia per il trasporto regionale. A consegnare a Pescara il primo dei 4 Jazz previsti per i pendolari abruzzesi è stato Vincenzo Soprano, ad di Trenitalia.

Presenti alla cerimonia Luciano D’Alfonso, presidente della Regione; Marco Alessandrini, sindaco di Pescara e, per Trenitalia, Orazio Iacono, direttore Divisione Passeggeri Regionale e Cesare Spedicato, direttore Regionale Abruzzo. Presente anche Pierre-Louis Bertina, presidente e ad Alstom, casa costruttrice del nuovo convoglio.

Quello presentato è uno dei 70 Jazz in consegna alle Regioni italiane che ne hanno richiesto l’acquisto a Trenitalia con il Contratto di Servizio 2009-2014.
La commessa, del valore di circa 450 milioni di euro, si inquadra in un programma di rinnovamento della flotta nazionale che include anche l’acquisto di 100 treni Vivalto e 40 treni diesel, oltre alla completa ristrutturazione di 1.250 carrozze.

Il programma di ammodernamento della flotta, che potrà proseguire in coerenza con quanto sottoscritto nei prossimi Contratti di Servizio con le Regioni, prevede anche l’estensione a tutti i treni regionali, dalla Sicilia alla Valle d’Aosta, di una nuova livrea esterna, con un look caratterizzato da un forte contrasto tra lo sfondo antracite opaco e alcune marcate pennellate di colore.

Entro il mese di dicembre entreranno progressivamente in circolazione anche gli altri 3 treni Jazz dedicati all’Abruzzo, in servizio sulla Sulmona – Pescara – Teramo e sulla Teramo – Pescara  Termoli. Oltre ai 4 Jazz, il piano d’investimento nazionale prevede per l’Abruzzo anche l’arrivo di 4 nuovi treni diesel che, tra marzo e giugno 2015, entreranno in esercizio sulla Sulmona – L’Aquila. 

News Correlate