Un progetto di eccellenza per rilanciare Matera in ‘5 sensi’

Turismo con tutti i cinque sensi, gustando i sapori della buona tavola e apprezzando le attrattive storiche e ambientali della Città dei Sassi. È l’obiettivo che si pone la Cciaa di Matera  presentando, in concomitanza con il Siaft turismo, il progetto ‘Sassi che il mare ha consumato… Cultura Sapori  Mare della Basilicata’. 
L’obiettivo è far scoprire il territorio attraverso le percezioni multisensoriali e l’unicità della Dieta Mediterranea. L’iniziativa, che vede come soggetto attuatore la Cciia di Matera e rientra nel Piano esecutivo dei progetti di eccellenza della Regione Basilicata.
“La promozione di un territorio che stimola i cinque sensi – ha detto Angelo Tortorelli, presidente Cciaa Matera – contribuirà ad accrescere le capacità di attrazione dell’offerta turistica materana, in relazione a un trend positivo e a quanto si sta facendo con il processo di candidatura per Matera 2019. A questo vanno aggiunti l’inserimento, da parte del Comitato tecnico dell’Unesco, Dieta Mediterranea nel patrimonio immateriale dell’umanità. Matera è così quale sito ideale per promuovere i prodotti tipici della cultura mediterranea. L’altro aspetto riguarda il progetto ‘Ospitalità italiana, ristoranti italiani nel mondo’ curato da Unioncamere che mira a promuovere e tutelare dalla contraffazione la gastronomia made in Italy. Con Siaft, che mette in rete 16 Cciaa del Centro e del Sud, rafforziamo una offerta che valorizza territori, saperi, strutture di centri grandi e piccoli che portano valore aggiunto all’offerta turistica italiana”.

News Correlate