giovedì, 26 Novembre 2020

In Basilicata torna ‘Naturarte’ ma stavolta è per tutto l’anno

La Basilicata, forte del riconoscimento di Matera capitale europea della Cultura del 2019, ripropone l’evento ‘Naturarte’ e lo destagionalizza: 365 giorni l’anno per godere della bellezza di un territorio che oltre ai Sassi offre chiese rupestri, abbazie, terme e la bellezza dei 4 storici parchi lucani che fanno da teatro naturale dell’iniziativa (il Parco archeologico, storico, naturale delle Chiese Rupestri del Materano, il parco di Gallipoli Cognato Piccole Dolomiti Lucane, il parco nazionale del Pollino e il parco nazionale dell’Appennino Lucano Val D’Agri Lagonegrese).    

I parchi da dicembre ospitano una serie di eventi (www.naturaratebasilicata.it) che mirano a coniugare il turismo alla cultura e alla natura coinvolgendo anche personalità di fama nazionale.   
Il programma di eventi si rinnova secondo un principio di destagionalizzazione che tende a far vivere i magici luoghi lucani anche nei mesi non estivi, durante i fine settimana, con l’integrazione di alcuni appuntamenti riservati alle scolaresche (di lunedì) sul tema dell’educazione ambientale. 

Tra gli eventi in calendario, le esibizioni dell’arpista Giuliana De Donno, la musica antica di Graziano Accinni, i cooking show degli chef della Basilicata, il teatro civile di Ulderico Pesce, i concerti di Peppe Voltarelli e Richard Galliano, il trekking in notturna e quello letterario con le favole narrate da Giuseppe Cederna, l’orchestra della Murgia Materana, gli incontri su tema architettura e beni culturali. 

Si comincia il 12 dicembre, a Marsico Nuovo, con un weekend sul tema ‘Il Natale delle biodiversità’ ricco di degustazioni dei prodotti tipici, itinerari archeologici, sfilate tradizionali e molteplici iniziative per vivere la storia in modo diverso. 

News Correlate