sabato, 19 Settembre 2020

Il cineturismo della Basilicata in mostra all’Expo Astana

Il 12 agosto ad Astana, in Kazakistan, nell’ambito dell’Expo Universale 2017, si svolgerà la presentazione di ‘South Cultural Routes – Cineturismo’, progetto\modello, che vede per la prima la Basilicata promuovere, attraverso il Cineturismo, non solo le sue bellezze territoriali, con dei percorsi legati al cinema, ma anche la possibilità di scoprire il patrimonio dei beni materiali e quello immateriale, particolarmente ricco e vario: dagli itinerari storici a quelli religiosi e della santità a quelli artistici e demoetnoantropologici che la rendono unica ed ancora autentica tra le regioni del sud Italia.

Il progetto verrà introdotto da Flavia Franconi, vicepresidente del Consiglio Regionale della Basilicata e illustrato da Patrizia Minardi, direttrice dell’ufficio del Turismo. L’esperto di Cineturismo ed ideatore del neologismo in Italia, Michelangelo Messina, illustrerà, attraverso una serie di dati, le ricadute economiche del Cineturismo nel mondo e l’importanza promozionale per il territorio italiano. In un’ottica di energia del futuro, tema centrale dell’Expo di Astana, il Cineturismo trova una sua collocazione naturale di sfruttamento delle energie promozionali di un ambiente, così particolare come quello della Basilicata, attraverso il cinema che, da sempre, è un grande veicolo promozionale per il territorio.
Il progetto interregionale, sostenuto dal Mibact, è realizzato dalla Regione Basilicata, dalla Bradanica Soc. Cons., la Fondazione Eni Mattei con la collaborazione del Centro Studi sul Cineturismo e la Lucana Film Commission, e sarà presentato in Italia durante le giornate della 74^ edizione della Mostra del Cinema di Venezia per poi tornare in Basilicata es essere presentato nei diversi luoghi cinematografici. Ad Astana, saranno presentati i primi prodotti: cartina, video con attori lucani. www.cineturismo.it

News Correlate