Craco, turisti giapponesi attratti dal fascino della città fantasma

Craco, turisti giapponesi attratti dal fascino della città fantasma

Adesso anche i turisti giapponesi in visita a Craco, paese fantasma della provincia di Matera, potranno fruire di visite guidate in madrelingua, integrate con materiale informativo e storico interamente tradotto. A renderlo noto L Giuseppe Lacicerchia, sindaco della cittadina, sottolineando l’avvio di scambi interculturali per realizzare partnership con realtà giapponesi.
Sul sito www.cracomuseum.eu, inoltre, verrà aperta una sezione dedicata alla prenotazione e al supporto logistico per i visitatori.
“Piccoli gruppi di turisti – ha detto Lacicerchia – stanno raggiungendo con periodicità Craco, attratti dalla bellezza del paesaggio e dalla suggestione di una ghost town che ha stimolato l’interesse di fotografi, progettisti, paesaggisti e cineasti. E su questi aspetti che intendiamo realizzare un ponte di interscambio culturale con il Giappone”.
A supportare l’attività promozionale anche Takara Hashimoto, operatrice di Tokyo, che ora vive in Basilicata. “Quando ho visto Craco per la prima volta – ha detto Hashimoto – sono rimasta affascinata dalla sua unicità. In seguito ho scoperto che dietro la decadenza di un paese abbandonato c’è una fervente attività di studi, ricerche, ma anche di arte e cultura, cinema. Sono sicura che ai giapponesi piacerà tutto questo”.

News Correlate