venerdì, 26 Febbraio 2021

Gli operatori lucani sempre più interessati ai Piot

Pacchetti integrati, crescono le adesioni al progetto

Nuove adesioni in Basilicata, ai cinque partenariati per i Piot (Pacchetti integrati di offerta turistica), suddivisi per aree turistiche della provincia di Potenza (Maratea; Melfi e Vulture; Pollino; Val D’Agri; Dolomiti Lucane-Potentino). Al cartello dei soggetti sostenitori (Api, Confesercenti, Cia, Coldiretti, Confartigianato, Cna) si aggiungono il Comune di Sant'Angelo Le Fratte e l'Associazione Naturalmente Lucano. Il territorio interessato ha il capoluogo di regione come hub, per le infrastrutture di trasporto di cui dispone (ferrovia, autostrada, collegamenti bus nazionali) ed è caratterizzato da un attraente territorio montano e rurale con validi elementi di richiamo di visitatori in grado di fare da traino come il Volo dell’Angelo e il Parco della Grancia. Sono presenti, inoltre, una sia pur minima infrastruttura sciistica, oltre ad un consistente patrimonio naturalistico costituito da boschi, aree verdi, borghi rurali, eventi di animazione culturale e popolare. Numerosi gli obiettivi progettuali; fra questi quello di dare impulso a ricettività complementare dell’ospitalità diffusa che si sposa con il turismo verde, la montagna, e le caratteristiche rurali e paesaggistiche del territori e quello di elevare la qualità dell’offerta ricettiva.

News Correlate