Matera 2019, piano d’azione in chiave green tra Comune ed Enea

Il futuro di Matera è sempre più green ed è legato alla salvaguardia dei beni culturali, allo sviluppo del turismo, alla mobilità sostenibile, alle fonti rinnovabili e all’efficienza energetica. Tutto ciò sarà possibile grazie al ‘Patto d’azione’ per Matera Smart City, siglato a Roma fra Federico Testa, presidente dell’Enea e Raffaello De Ruggirei, sindaco di Matera, per realizzare un piano di interventi di innovazione tecnologica e sostenibilità ambientale in vista di Matera Capitale della Cultura 2019.    

“L’Enea – ha sottolineato Testa – metterà a disposizione del Comune competenze e soluzioni tecnico-scientifiche avanzate per lo sviluppo di progetti pilota, il trasferimento di conoscenze alle imprese e ai privati e il supporto all’attivazione di start up. L’obiettivo – ha aggiunto – è  sperimentare progetti innovativi di integrazione fra tecnologie green, efficienza energetica, fonti rinnovabili con Ict e piattaforme ‘smart’ di ultima generazione per soddisfare i fabbisogni della città e ridurre costi e sprechi”.    

”In coerenza con la nostra missione di trasformare Matera in una città europea attraente e attrattiva – ha spiegato il sindaco De ruggirei – l’accordo con l’Enea rafforza la struttura tecnica comunale nella predisposizione e nell’attuazione di progetti di qualità, adoperando l’esperienza e la competenza tecnico-scientifica del principale ente nazionale in materia di ambiente e sostenibilità”.  

L’iniziativa si incardina nel progetto #MATERAinCLASSEA, Modelli di rigenerazione urbana e riqualificazione energetico-ambientale in chiave sostenibile. Il progetto è stato inserito nella programmazione 2017 della Campagna Nazionale “Italia in Classe A” www.italiainclassea.enea.it, promossa dal MiSE e realizzata da Enea per la diffusione del risparmio e dell’efficienza energetica a supporto della Pa e dei sistemi territoriali.

News Correlate