Matera 2019, in arrivo 35 mln di euro da accordo tra Comune e Governo

Entro l’11 settembre il Comune di Matera e il Governo sottoscriveranno entro il Contratto istituzionale di sviluppo (Cis) previsto dal Decreto Mezzogiorno, che prevede investimenti per 35 milioni di euro in opere pubbliche per Matera capitale europea della cultura 2019. A renderlo noto il sindaco, Raffaello De Ruggieri.
Le opere riguardano la sistemazione di piazza della Visitazione, con un progetto redatto dalle Ferrovie Appulo-lucane per 16,5 milioni di euro, il parco storico dell’uomo per 13 milioni di euro e la sistemazione della viabilità di accesso alla città lungo la vecchia statale Appia e a ridosso delle Cave del Sole e Paradiso.
Il consigliere comunale Salvatore Adduce (Pd), delegato del sindaco nel CdA della Fondazione ‘Matera-Basilicata 2019’, ha aggiunto che “il Governo con la firma del Cis deve fare la propria parte, come ha già fatto il Comune di Matera, con adeguate risorse – stimate in 200 milioni di euro – per consentire alla città di attivare servizi e funzioni delle quali necessita. Ha citato in proposito l’esempio di Mosca, che in vista dei mondiali di calcio, sta curando viabilità, trasporti, arredo urbano e servizi. Ma serve – ha aggiunto – anche una city operation per lavorare già da ora a un piano adeguato di sicurezza e accoglienza, come sta accadendo per altre capitali europee”.
De Ruggieri e Adduce hanno giudicato positivo l’incontro con amministratori e parlamentari. Tra le questioni affrontate la Zona economica speciale, come ribadito da esponenti di governo che vedano al centro Matera 2019, e la sistemazione del sistema viario e dei trasporti.
Il master plan attivato dal Comune ammonta a 410 milioni di euro, con investimenti pubblici e privati per i prossimi sette anni. Di questi 110 milioni sono nei settori cultura e ambiente, 260 nei settori accessibilità e accoglienza, 16 nei settori economia e innovazione, 21 nei settori welfare e sport e sette milioni per il rafforzamento amministrativo, Nello specifico sono stati già appaltati lavori per 77 milioni di euro, 60 sono in fase di appalto, 35 milioni sono per il Cis e 28 sono legati alla programmazione dell’Ente.

News Correlate