venerdì, 4 Dicembre 2020

Matera, primi effetti sul turismo dalla nomina a Capitale Cultural

Il riconoscimento della città dei Sassi a capitale europea della cultura per il 2019 sta già dando i suoi primi effetti sulla domanda turistica. Le presenze nei mesi di novembre e nella prima decade di dicembre sono confortanti a testimonianza di un interesse crescente per Matera.  

“Negli anni scorsi all’Immacolata non si registravano flussi di un certo rilievo. Quest’anno, invece, c’è stata una inversione di tendenza probabilmente agevolata dal recente titolo continentale di cui si fregia la nostra città – ha detto Gregorio Padula, presidente Consorzio albergatori – C’è stato un ritorno considerevole dei visitatori italiani. Non parliamo soltanto del turismo di prossimità, ma anche di regioni dell’Italia centrale come il Lazio”.

Intanto, gli albergatori insistono sulla necessità di fare sistema con le istituzioni per rendere sempre più attrattivo il territorio e la qualità dell’offerta turistica. “Per il prossimo anno – ha aggiunto Padula – la mia struttura ha già acquisito numerose prenotazioni di gruppi dall’Australia. Tra l’altro il booking dei turisti stranieri, viene effettuato con largo anticipo e questo è un altro elemento che lascia ben sperare per il futuro”.

Intanto, l’amministrazione comunale, d’intesa con il Comitato Matera 2019, ha predisposto un programma di eventi per il periodo natalizio, tra arte, musica, teatro. 

News Correlate