domenica, 17 Ottobre 2021

Vacanze all’insegna del benessere

L’esigenza emerge da un’indagine dell’osservatorio turistico calabrese

Negli ultimi anni gli italiani hanno cambiato il modo di concepire il periodo di vacanze: se negli anni ‘80 erano considerate come un lungo periodo di riposo, nella società moderna si sfrutta questo periodo per smaltire le “tossine” accumulate. A seguito di questo fenomeno, si è sviluppata una vera e propria “Industria del Turismo Sportivo”, con l’aumento di prodotti e servizi offerti ai propri clienti dalle strutture ricettive. I dati sono incoraggianti: in Italia nel ‘96 si sono spesi in questo settore 4,5 milioni di euro, nel 2005 si sono raggiunti 10 milioni, e il trend è in crescita del 10% all’anno. Questa tendenza viene evidenziata da alcune indagini condotte dall’Osservatorio Turistico della Regione Calabria, che mettono in luce la predisposizione da parte di un numero sempre più alto di turisti di recarsi in Calabria con l’intento di praticare attività sportive a contatto con la natura (16%), di recarsi in centri benessere o termali (4,5%) o per assistere a eventi sportivi (1,3%). Inoltre, con il lavoro effettuato dalla tesi “Tendenze e Prospettive di Sviluppo dell’industria del turismo Sportivo in Calabria” da Andrea Cantelmi, presso l’Università Magna Grecia di Catanzaro, si è messo in evidenza come sia necessario incrementare proprio la presenza di strutture dedicate allo sport e al benessere, per venire incontro alle esigenze sempre più complesse dei turisti.

News Correlate