Enogastronomia trait d’union tra Calabria e Trentino

Il “Consorzio del Fico Essiccato del Casentino”, rappresentato dal presidente Angelo Rosa è stato protagonista insieme a “L’Alta Via del Gusto Trentino”, alla manifestazione indetta dalle Camere di Commercio di Cosenza e Trento che si è tenuta presso il Castello Ducale di Corigliano Calabro. Un gemellaggio di prodotti concepito con l’obiettivo di promuovere due diversi territori a cominciare dalle eccellenze enogastronomiche e agroalimentari. Un percorso alternativo di vini e sapori che attraversa l’Italia da Nord a Sud per raccontare gusti, tradizioni e storia di terre apparentemente distanti, ma unite da un intento comune: uno sviluppo cooperativo forgiato sull’arricchimento reciproco. La promozione della produzione DOP “Fichi di Cosenza”, è stata decisa per far sì che questo particolare frutto, e tutta la filiera a esso collegato, dalla coltivazione, all’essiccazione, alla trasformazione, riprodotta da una varietà di tipi ripresi dalla tradizione locale, possa rafforzare l’immagine di eccellenza agroalimentare della Calabria.

“Rivolgo un plauso al presidente Klaus Algieri e alla Camera di Commercio di Cosenza per l’abile capacità di creare concretamente progetti di cooperazione e crescita economica per il territorio – ha dichiarato in una nota Angelo Rosa – la nostra presenza ad un’iniziativa così importante e singolare vuole testimoniare la volontà di aprirci e presentarci adeguatamente a nuovi canali commerciali, ma soprattutto l’intenzione di entrare in contatto con le produzioni agroalimentari di eccellenza di altre regioni d’Italia, per creare nuovi abbinamenti culinari da sottoporre ai mercati nazionali e internazionali”.

News Correlate