martedì, 22 Giugno 2021

Calabria alla Bit, storia e cultura sotto i riflettori

Loiero: abbiamo storia antichissima, diversa da regioni del nord

Non solo mare, ma anche storia, cultura e natura come grandi attrattori turistici. È il senso della partecipazione della Regione Calabria alla Borsa italiana del Turismo di Milano con due importanti iniziative culturali: la celebrazione dei 500 anni dalla nascita di Luigi Lilio, l'astronomo di Cirò a cui si deve la riforma del calendario Gregoriano, e la Grotta della Monaca di Sant'Agata d'Esaro, sito archeologico risalente a 20 mila anni fa che sta attirando l'attenzione della comunità scientifica internazionale. I due eventi, che animeranno la Bit il 19 ed il 20 febbraio prossimi, sono stati presentati dal presidente della Regione Agazio Loiero e dall'assessore al Turismo, Damiano Guagliardi. Loiero ha colto l'occasione per annunciare l'uscita di nuovi bandi sul turismo in corso di pubblicazione che daranno un ulteriore slancio al settore."Il nostro obiettivo – ha dichiarato – è sempre stato quello di ripensare il turismo calabrese non solo come turismo balneare ma anche nei suoi aspetti storico-culturali, per la Calabria profondamente caratterizzanti. Voglio ricordare che la Calabria ha una storia antichissima, diversa da quella delle regioni del Nord Italia, e che sulle nostre coste, cinque secoli prima della nascita di Cristo, fioriva una civiltà straordinaria rispetto a quello che era allora il resto d'Europa".

News Correlate