mercoledì, 24 Febbraio 2021

A Zagarise nasce il museo dell’olio d’oliva

Offre testimonianza da cui partire per riscoprire radici di una regione

Un vecchio frantoio di Zagarise è stato trasformato in museo dell'olio d'oliva e della civiltà contadina. Il museo, attraverso i 3 settori in cui è suddiviso, racconta l'evoluzione della lavorazione delle olive, inoltre, offre una testimonianza da cui partire per riscoprire le radici della regione. Visitando il museo ci si immerge nella varietà del paesaggio con la rappresentazione delle forme di allevamento delle piante, passando attraverso le tecniche tradizionali di estrazione olearia affiancate dai processi di modernizzazione (raccolta, lavatura, molitura e frangitura, tecniche di spremitura, centrifugazione ed imbottigliamento). Particolarmente interessante la sezione dedicata alle tecniche di degustazione dell'olio extravergine di oliva, attraverso l'analisi olfattiva, gustativa e visiva; alle applicazioni cosmetiche e terapeutiche dell'olio; alla simbologia religiosa dell'olio e dell'olivo ed anche a quella mitologica; agli usi e costumi della civiltà contadina, attraverso i racconti e le storie di vita rurale.

News Correlate