sabato, 6 Marzo 2021

Cosenza recupera il treno a vapore della Sila

Intervento attuato grazie a finanziamenti comunitari

E’ stato firmato a Cosenza un protocollo d'intesa per sostenere lo storico treno a vapore, il cui percorso si snoda da Moccone a San Giovanni in Fiore, unico in Italia tra le montagne. Il documento è stato siglato dal presidente della Provincia, Mario Oliverio, dal direttore di Ferrovie della Calabria, Giuseppe Lo Feudi e dal presidente del Parco, Sonia Ferrari e punta al recupero e alla valorizzazione a fini turistici della tratta ferroviaria a scartamento ridotto, una delle strade ferrate altimetricamente più alte d'Europa, che attraversa luoghi di rara suggestione. Il recupero, finanziato con fondi comunitari, prevede anche l'attuazione di iniziative legate al turismo sostenibile sul territorio silano. Gli interventi riguarderanno la ristrutturazione della linea ferrata e degli immobili originariamente adibiti a stazioni di sosta e destinati a una serie di attività turistico-ricettive, quali centri di  accoglienza e di orientamento alla visita del Parco, b&b, ristoranti tipici, vendita di prodotti locali e di gadget del Parco, centri didattici del Parco, e comunque azioni volte all'offerta di servizi di accoglienza e di intrattenimento per i turisti. E' prevista inoltre l'organizzazione, lungo la tratta, di trasferimenti con autobus-navetta verso i centri storici, i laghi, i centri visita del Parco, oltre a degustazioni ed altri eventi.

News Correlate