sabato, 26 Settembre 2020

Calabria fra le top destinations del naturismo italiano

Concluso a Capo Rizzuto il Congresso mondiale

Sono arrivati da ogni parte del mondo, dall' Australia agli Stati Uniti, dalla Svezia a Israele e naturalmente all'Italia, i rappresentanti di trenta Paesi che hanno partecipato al trentaduesimo congresso mondiale del naturismo che si è concluso ieri a Pizzo Greco di Isola Capo Rizzuto, nel crotonese, nell'area della Riserva marina di Capo Rizzuto. ''La scelta della Calabria – hanno spiegato gli organizzatori dell'iniziativa – è stata motivata dal desiderio di risvegliare l'interesse per il naturismo e di attestare il riconoscimento per l'impegno che la Federazione naturista italiana (Fenait) ha dimostrato negli anni. La scelta di Pizzo Greco, e dunque della Calabria, è stata quindi una risposta alle sue bellezze naturali e alle capacità imprenditoriali degli organizzatori del villaggio-camping che hanno saputo preservare e valorizzare questo angolo di paradiso''. Tema al centro del congresso è stato il Naturismo etico e naturismo commerciale. ''Un argomento – fanno sapere gli organizzatori – affrontato attraverso un dibattito che ha messo a confronto la vita naturista nei club, culla del movimento, con la vita naturista nei centri vacanze. L'obiettivo è quello di' abbattere le barriere tra i due modi di praticare il naturismo e aprire le porte ai centri commerciali naturisti, che di fatto hanno accettato la sfida di mantenere nel loro ambiente l'etica naturista e sono dunque meritevoli di essere certificati dalle federazioni nazionali affiliate all'Inf-Fni''.  Il naturismo coinvolge 20 milioni di turisti in Europa, mezzo milione solo in Italia, persone di tutte le età disposte a investire in una diversa tipologia di vacanza. Nel nostro Paese vi sono alcune strutture turistiche come campeggi e agriturismi in numerose regioni ma solo la Calabria può vantare una struttura direttamente affacciata sul mare. In Italia non esiste attualmente una legge che regoli il naturismo. Di fatto è attraverso le sentenze della Cassazione che si interviene sulla materia.

News Correlate