giovedì, 24 Settembre 2020

Nuovi vertici per l’aeroporto di Salerno

Se tutto filerà liscio, a novembre si ripartirà con Alitalia

I più ottimisti immaginavano un agosto fatto di aerei che atterravano e via vai di passeggeri ed invece il mese più caldo dell'anno è stato, per l'aeroporto di Salerno-Pontecagnano, quello della $ rivoluzione. I giochi della politica ne hanno definito infatti i futuri assetti gestionali. Azzerati i cda della società di gestione e del consorzio proprietario dello scalo, dove in pratica è stato defenestrato il presidente uscente, Ernesto Sica (coinvolto nell'affaire P3).
Giovanni Romano (assessore della Provincia di Salerno) sarà il nuovo presidente del consorzio, Guido Arzano (Camera di Commercio) il vice; il Cda sarà formato inoltre, da Pino Salvioli (Comune di Bellizzi) ed Augusto Strianese (Camera di Commercio). Cambiano anche i vertici della società di gestione: nuovo presidente sarà Carmine Maiese (Camera di Commercio), i consiglieri saranno Adriano Bellacosa (assessore della Provincia di Salerno), Antonio Anastasio (Comune di Pontecagnano) e Pino Salvioli (Comune di Bellizzi). Via probabilmente anche il manager Michele Amendola, al suo posto potrebbe arrivare Maurizio Foschi, ex direttore generale dell'aeroporto di Fiumicino.
La Camera di Commercio è già al lavoro per ristabilire il rapporto con Alitalia. La compagnia di bandiera rimodulerà la sua offerta secondo le richieste dell'ente camerale che a sua volta si impegnerà a ratificare in tempi brevi l'accordo. Appare ipotizzabile, se tutto filerà liscio, che da novembre il Costa d'Amalfi possa ospitare nuovi collegamenti della compagnia di bandiera.

News Correlate