Napoli sede del Forum universale 2013

La candidatura è stata presentata dal Comune

Forum universale delle culture nel 2013: Napoli lancia la sua sfida per ospitare l’evento che nel 2004 fu per Barcellona uno straordinario trampolino di lancio con la riqualificazione di un’intera area. La candidatura è stata presentata dal comune partenopeo e sarà sostenuta dal governo, come ha garantito il ministro per la Funzione pubblica Luigi Nicolais, che ne ha già parlato con il premier Prodi. La candidatura verrà presentata a Monterrey in occasione della prossima edizione dell’evento, in programma nel 2007. Per preparare il progetto a sostegno della candidatura è stato costituito un comitato promotore di cui fanno parte: Amedeo Lepore, Enrica Ammaturo, Gianni Lettieri, Benedetto Gravagnuolo, Raffaele Cercola, Massimo Marrelli, Nicola Spinosa, Dario Scalabrini, Isaia Sales. “È un’occasione per riqualificare un’area della città – spiega l’assessore comunale Nicola Oddati – votandola al turismo congressuale con nuove infrastrutture e per far partire progetti di formazione per i più giovani”. Il comitato promotore non si limiterà a curare il progetto per il forum del 2013, ma sarà una struttura che si preoccuperà di far trovare la città pronta all’organizzazione anche di altri eventi e a guadagnare consensi per Napoli capitale della cultura nel 2019. Non è stata ancora individuata, però, l’area che ospiterebbe l’evento: “Siamo solo all'inizio – aggiunge il sindaco Iervolino – facciamo una cosa per volta. Sarà di certo la zona più adatta per una buona riuscita dell’iniziativa e un’area da riqualificare. Spuntarla su questo evento sarebbe la rivincita dopo la delusione della Coppa America”.

News Correlate