venerdì, 22 Gennaio 2021

Due accordi per rilanciare Pompei

Il primo con l’Unesco, il secondo per valorizzare area archeologica vesuviana

Favorire investimenti non solo nell'area di Pompei, l'intra moenia, per la cui salvaguardia è stata già riconosciuta l'ammissibilità di un Grande progetto e sono già stati finalizzati 105 milioni di euro, ma anche nella zona circostante, l'area archeologica Vesuviana (extra moenia): é il contenuto di due accordi siglati a Parigi.
Il primo tra Unesco e ministero italiano dei Beni e le Attività Culturali (Mibac) per l'assistenza alla realizzazione del programma urgente e straordinario di conservazione, restauro e manutenzione del sito di Pompei. In pratica, l'Unesco affiancherà il ministero per le parti di sua competenza nel progetto di salvaguardia di Pompei con una serie di azioni di monitoraggio, compresa la realizzazione di un area di riferimento di tutta la zona di Pompei.
Il secondo, tra Regione Campania, Unione Industriali di Napoli e Associazione costruttori di Napoli (Acen), relativo alla valorizzazione del territorio vesuviano con la partecipazione dell'Epadesa l'ente pubblico che gestisce il quartiere parigino de La Defense, uno dei più importanti distretti finanziari dell'Unione europea.

News Correlate