mercoledì, 23 Settembre 2020

ExtraMann, l’Archeologico di Napoli ‘adotta’ 9 siti poco conosciuti

Nasce ‘ExtraMann’, 9 siti in rete con il Museo archeologico nazionale e uno slogan ‘Scopri Napoli con il biglietto del Mann. E la meraviglia continua’ che annuncia scontistica e iniziative comuni per promuovere il patrimonio culturale poco conosciuto della città.

Ogni visitatore potrà ritirare in una card e una brochure e scoprire luoghi come Santa Maria delle Anime del Purgatorio ad Arco, Pausilypon e Area Marina Gaiola, la Chiesa della Seta, le Catacombe di San Gennaro le e Catacombe di San Gaudioso, l’Acquedotto augusteo del Serino, la Necropoli Ellenistica, la Galleria Borbonica, Santa Maria della Misericordia ai Vergini, o il turismo su due ruote con Bicycle House.

L’iniziativa, una sorta di originale adozione da parte di un grande museo statale di realtà gestite ‘dal basso’, fa parte del progetto di Obvia voluto nel 2016 dal direttore del Mann Paolo Giulierini per disseminare l’immagine del Mann.
“Obvia ha significato un punto di svolta delle politiche di valorizzazione, in chiave dinamica e innovativa – ricorda Giulierini – ha in primo luogo avvicinato, con la sua disseminazione virale e suggestiva nelle principali infrastrutture urbane, i cittadini partenopei e i turisti al museo, attingendo alla creatività di tanti artisti diretti dalla regia di Daniela Savy. Ora che il Mann è nel cuore di tutti, con la seconda parte del progetto, coordinato da Stefano Consiglio e Daniela Savy, il Museo diventa soggetto attivo e sostiene la gestione dei beni culturali di Napoli operata da realtà giovani ed emergenti. Di tutto questo siamo orgogliosi: la riforma ha consentito di tutelare, valorizzare e generare un nuovo vento di speranza, mettendo insieme il meglio dei Musei, dell’Università e della cittadinanza attiva. Obvia è la dimostrazione che solo chi combatte in trincea e non si perde nei sofismi può cambiare le cose”.

News Correlate