sabato, 19 Giugno 2021

Crescono i visitatori al Mann, +50% rispetto a 2 anni fa

“Il Mann sta ottenendo grandi risultati: è cresciuto del 50% rispetto a due anni fa, i nostri 500 mila visitatori soggiornano a Napoli, sono consumatori di prodotti tipici, vivono il Museo ed anche la città. Oggi stiamo lavorando all’apertura di una caffetteria borbonica e di un ristorante per chef stellati”. È quanto ha affermato Paolo Giulierini, direttore del Mann.

“L’effetto turismo è stato importante ma adesso occorre un ulteriore passo avanti. Per fare sviluppo economico con la cultura bisogna avere un piano strategico che sia simile ai piani industriali, lavorare a programmi di lungo corso, infrastrutture, qualità della ricettività facendo dialogare le grandi piattaforme come porto, aeroporto e navi da crociera. Solo una catena di questo tipo, che vede al tavolo Comune e Regione, può vincere questa sfida, altrimenti i visitatori col tempo si perderanno”., ha aggiunto.
“Cultura ed economia camminano di pari passo, su questo settore c’è un dato economico significativo: 250 miliardi di euro che rappresenta il 17% del Pil nazionale”, ha evidenziato Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei commercialisti partenopei.
“Ci aspettiamo maggiore attenzione sulla tutela e la fruizione del patrimonio culturale – ha affermato Angelo Chianese, presidente Databenc (Distretto ad alta tecnologia per i beni culturali – Il Databenc è nato con questa finalità nel 2011 e presto si è creato entusiasmo al punto da realizzare numerosi interventi pur in attesa dei finanziamenti individuati ma non ancora erogati. L’obiettivo primario è promuovere il binomio scienze-arte per consentire lo sviluppo economico in un segmento che può creare nuove opportunità di lavoro”.

News Correlate