sabato, 19 Settembre 2020

Pompei pensa a nuovi adesivi per gruppi turistici dopo danni a strutture archeologiche

Si è svolto a Pompei il primo degli incontri tra Soprintendenza, Fiavet, TO e rappresentanti delle guide turistiche per affrontare alcune problematiche relative all’area archeologica.    

Il primo incontro si è focalizzato sull’individuazione di possibili soluzioni per risolvere il problema degli sticker distintivi dei gruppi in visita agli scavi, il cui distacco – secondo la Soprintendenza – provoca danni non trascurabili alle superfici archeologiche e ai mosaici sui quali si fissano.
Sono al vaglio le migliori soluzioni possibili da adottare, che vadano incontro sia alle esigenze degli operatori di identificare i gruppi per gestirne i flussi e per garantirne la sicurezza, sia a quelle della Soprintendenza di salvaguardare le strutture archeologiche.    

La massima collaborazione è stata richiesta agli operatori del settore nel sensibilizzare i turisti ad evitare il distacco degli adesivi e ad attivarsi per la loro immediata rimozione in caso di perdita.    L’incontro è stato voluto, soprattutto, come primo passo verso l’apertura di un tavolo di confronto costante con gli operatori del settore, al fine di migliorare l’organizzazione delle attività della Soprintendenza in termini di tutela e salvaguardia del sito e degli operatori stessi in vista di una migliore e più funzionale fruizione del monumento.

News Correlate