venerdì, 18 Settembre 2020

Si chiude con successo la 9^ Crociera della Musica Napoletana

Si è conclusa la 9^ edizione della Crociera della Musica Napoletana, svoltasi dal 26 settembre al 3 ottobre a bordo di MSC Poesia, attraverso le città di Napoli, Messina, La Valletta, Palma di Maiorca, Barcellona, Marsiglia e Genova.

Teatro gremito per il concerto di Sal da Vinci, ospite d’onore della kermesse, che ha riproposto, accompagnato dalla sua band, i suoi più grandi successi ed i grandi classici della musica napoletana ed italiana. Applausi anche per l’esibizione di Francesca Marini e per Massimo Masiello.

Un sud che si risveglia e si riappropria con prepotenza della sua identità riscoprendo le reali vicende storiche del Risorgimento: è quanto emerso dalle toccanti conversazioni di Pino Aprile, rivelatosi il vero protagonista della crociera. Attraverso l’accorato racconto delle stragi di Casalduni e Pontelandolfo e la descrizione del florido scenario economico del Regno delle Due Sicilie pre-unità d’Italia, il giornalista pugliese ha aperto una finestra sulle origini della questione meridionale, cancellando la vulgata filosabauda della storiografia tradizionale.

Il 27 settembre la delegazione degli artisti è intervenuta al convegno organizzato dalla Città di Messina in occasione della Giornata Internazionale del Turismo, alla presenza del Sindaco Renato Accorinti e dell’Assessore alla Cultura Daniela Ursino; il 28 settembre, artisti e organizzatori sono stati ricevuti dal delegato del Sindaco de La Valletta, Vince Fabri, per una visita guidata della città; il 30 settembre, nella cornice della Scuola di Musica ‘Taller de Musics’ di Barcellona, Francesca Marini, Massimo Masiello, Marianna Corrado e i Villanova si sono esibiti con i maggiori esponenti della rumba catalana, i Rumbamazigha.

Ultimo scambio musicale, quello tenutosi a Genova il 2 ottobre presso l’Associazione ViadelCampo29rosso, spazio contenente i cimeli più rappresentativi di Fabrizio De Andrè, dove il complesso “Le quattro chitarre” ha intrattenuto gli artisti napoletani con alcuni brani del compianto cantautore genovese, ricambiati con poesie di Raffaele Viviani e riproposizione di classici napoletani.

Lo staff organizzativo della Crociera della Musica Napoletana è già al lavoro per preparare l’edizione del decennale, che non mancherà di offrire un prodotto sempre più articolato ed un testimonial di livello internazionale, per catalizzare l’attenzione, attraverso il linguaggio universale della musica, sulle inestimabili componenti del patrimonio culturale napoletano e le sue ingenti potenzialità per lo sviluppo economico della città.

News Correlate