giovedì, 18 Luglio 2024

Occupazione in calo nel turismo in provincia di Napoli

La Cciaa traccia il bilancio dei primi sei mesi del 2010

E' il turismo il settore dell'economia che nei primi sei mesi del 2010, in provincia di Napoli, ha fatto registrare una maggiore diminuzione di posti di lavoro. Secondo i dati diffusi dall'Osservatorio economico della Camera di commercio, che ha analizzato l'attività di cento imprese dell'area metropolitana, solo il 5% delle aziende ha aumentato la forza lavoro, a fronte del 42% che ha diminuito il numero degli addetti. La contrazione ha colpito soprattutto le aziende con un numero di dipendenti tra i 10 e i 49, mentre, nella classifica per settori, turismo prima e poi commercio e industria manifatturiera, fanno registrare, in termini percentuali, la più sensibile emorragia di posti di lavoro. Esuberi che hanno portato a licenziamenti nel 54,5% dei casi, diminuzione delle ore lavorate nel 30,3% dei casi, ammortizzatori sociali (3%) e mobilità (3%).
Un situazione che trova la sua ragion d'essere, nel generale calo di fatturato che è pari al 74% e vede accusare le maggiori perdite alle piccole e medie imprese, con i settori del turismo, del commercio e dell'artigianato con le maggiori performance negative.

News Correlate