sabato, 27 Febbraio 2021

Ue, pizza napoletana conquista il logo Stg

Oggi pizze gratis a Piazza del Plebiscito in attesa della festa del 4 gennaio

La "Pizza napoletana prodotta seconda la tradizione napoletana", ha ottenuto il riconoscimento europeo di specialità tradizionale garantita (Sgt) e verrà protetta dall'Ue contro imitazioni e falsi. per il ministro per le politiche agricole e alimentari, Luca Zaia, il riconoscimento rappresenta una "grande battaglia" vinta dall'Italia, nonostante gli ostacoli posti da alcuni Paesi. La 'vittoria' della pizza napoletana arriva undici anni dopo l'ammissione nell'Olimpo degli alimenti europei della mozzarella, unico altro prodotto italiano presente nella lista degli 'Sgt'. Per fregiarsi dei titoli di napoletana Sgt, la pizza deve avere un diametro non superiore ai 35 centimetri, il bordo rialzato fra 1 e 2 centimetri e nel condimento ci devono essere solo pomodori pelati, mozzarella di bufala campana Doc o la mozzarella Stg, aglio, un filo d'olio, sale e foglie fresche di basilico. La cottura dovrà avvenire in forni a legna ed uscita dal forno, la pizza dovrà avere una consistenza morbida ed elastica insieme, facilmente piegabile. Non dovrà mancare alcun passaggio della catena, in conformità con il disciplinare di produzione Ue. Solo così potrà fregiarsi del logo "Pizza napoletana Stg, prodotta secondo la tradizione napoletana" ed i consumatori potranno essere supersicuri. Per ottenere un risultato a prova di controlli, resta fondamentale l'abilità e l'esperienza del pizzaiolo, figura centrale nella tecnica di preparazione della pizza. Quella Doc, inoltre, non potrà essere congelata o surgelata, né potrà essere messa sotto vuoto per una successiva vendita. Intanto, oggi a Napoli, a piazza del Plebiscito, pizze gratis per celebrare l'avvenimento, in attesa della festa del 4 gennaio con il ministro Zaia.

News Correlate