giovedì, 24 Settembre 2020

Acap sospende la protesta, fino al 31 agosto tariffe invariate

Acque agitate fra gli armatori che operano nel Golfo di Napoli

Sospesa fino al 31 agosto ogni modifica tariffaria per i collegamenti via mare fra Napoli e le isole del Golfo. La decisone è arrivata dopo un incontro tra l'assessorato ai Trasporti della Regione Campania e i rappresentanti delle società armatrici raggruppate nell'Acap, sull'ipotesi di soppressione unilaterale delle agevolazioni tariffarie per i pendolari residenti sulle isole.
Nel corso dell'incontro, i rappresentanti dell'assessorato hanno sottolineato che l'assessore ai Trasporti ed il presidente della Regione hanno ribadito al ministero dei Trasporti la necessità di ristabilire gli sgravi fiscali e contributivi per gli armatori privati.
L'Acap dal canto suo ha preso atto della disponibilità al confronto e al dialogo da parte della Regione con gli imprenditori del settore sulle varie problematiche esistenti, ed ha sospeso la decisione di sopprimere le tariffe agevolate per evitare disagi alle comunità isolane.
"L'intesa – ha commentato l'assessore regionale ai Trasporti Sergio Vetrella – mostra la buona volontà da entrambe le parti di pervenire ad una soluzione che tenga conto delle diverse esigenze esistenti, ed in particolare di quella di offrire ai pendolari e ai residenti delle isole  servizi efficienti a tariffe agevolate.
L'impegno profuso in sede ministeriale sulla conferma degli sgravi e la liquidazione delle spettanze 2009 relative all'esercizio del Metrò del Mare dimostrano l'attenzione con cui la Regione segue la questione degli armatori privati. Continueremo nelle prossime settimane a lavorare al fine di soddisfare da un lato le esigenze delle compagnie e, dall'altro, le aspettative dei tanti cittadini delle nostre isole, finalizzando al più presto quanto è necessario per assicurare collegamenti di qualità a decorrere dal 3 di novembre".

News Correlate