Benevento e Caserta entrano nel network di Italo

Caserta e Benevento entrano a far parte del network di Italo. Dal 14 giugno, infatti, la società di trasporti ha previsto l’attivazione di navette che dalla stazione Tav di Agrafola (Napoli) porteranno turisti alla Reggia Vanvitelliana e al capoluogo sannita, consentendo però anche a semplici pendolari di poter usufruire dei servizi integrati treno-bus di Italo per raggiungere i due capoluoghi che non sono servizi dall’AV. Sei le corse previste ogni giorno, 3 in partenza e 3 in arrivo. L’iniziativa è stata presentata al Teatro di Corte della Reggia alla presenza del direttore del monumento patrimonio dell’Unesco Mauro Felicori, del direttore strategie del Prodotto di Italo, Francesco Fiore, del sindaco di Benevento Clemente Mastella, dall’assessore alla mobilità di Caserta Franco De Michele.

“Siamo felici – ha spiegato Fiore – che le città di Caserta e Benevento siano entrate a far parte del nostro network. Ma soprattutto siamo orgogliosi di poter contribuire a far conoscere il patrimonio artistico culturale del nostro Paese agevolando in questo caso i collegamenti per visitare la Reggia di Caserta conosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. Con Italobus inoltre i cittadini di Caserta e Benevento potranno essere collegati direttamente al network dell’alta velocità servito da Italo, acquistando comodamente un biglietto unico valido per bus e treno.
Se le cose dovessero andare bene in termini commerciali, le corse da sei diventeranno di più” garantisce Fiore,
L’iniziativa di Italo conferma anche l’alleanza culturale ormai solida tra la Reggia di Caserta e il Sannio, cristallizzata anche in numerosi protocolli siglati da Felicori con comuni sanniti.

News Correlate