sabato, 5 Dicembre 2020

Aeroporto Forlì riapre dopo stop di 7 anni. Primo volo 1 dicembre da Monaco Baviera                           

Torna operativo l’aeroporto di Forlì. Nonostante il periodo negativo per il trasporto aereo, la città romagnola si ritrova a scommettere sul suo scalo, il ‘Luigi Ridolfi,’ a oltre sette anni dall’ultimo volo – datato 29 marzo 2013 – con una pista di 2500 m, oltre 2’ piazzole per i voli executive, 8 gate, 7 desk di check-in con le gigantografie di Ravenna, Cervia, Cesenatico, Faenza e Bagno di Romagna.
Dopo aver ufficializzato la piena operatività della struttura – con la consegna da parte dell’Enac dell’ordinanza che contiene il regolamento per la gestione da parte della società Forlì Airport, e dopo l’inaugurazione alla presenza, tra gli altri, del presidente dell’Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini e della ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti, Paola De Micheli, collegata in videoconferenza, il ‘Ridolfi’ vivrà il suo primo volo di linea il prossimo 1 dicembre, quando un velivolo di Air Dolomiti decollerà da Monaco di Baviera alle 17.50 per poi atterrare a Forlì alle 19 e  ripartire verso la città tedesca alle 19.40.
Oltre ad Air Dolomiti, il cui volo inaugurale Forlì-Monaco di Baviera sarà poi in calendario 5 giorni la settimana, sono altre tre le compagnie impegnate ad assicurare i voli: Ego Airways, società italiana sorta nel 2019 – in attesa della certificazione operativa – che intende collegare la Romagna con  Sardegna, Sicilia e altre località del Sud Italia, Lumiwings, compagnia greca, base per collegamenti con l’Europa orientale e nel periodo estivo con i centri turistici del mar Egeo, e la maltese Air Horizont che sposterà da Saragozza a Forlì il suo hub.

News Correlate