Parma punta al 2020 e apre straordinariamente le porte di alcuni monumenti

Per festeggiare l’ingresso di Parma nella short list delle dieci città finaliste per il titolo di Capitale Italiana della Cultura 2020 l’Assessorato alla Cultura del Comune di Parma, insieme al FAI – Delegazione di Parma, ha deciso di offrire alla città due fine settimana all’insegna dell’arte e della cultura promuovendo un programma di aperture straordinarie di luoghi del patrimonio artistico della città.

Tra i luoghi eccezionalmente aperti al pubblico si potrà ammirare la Crociera dell’Ospedale Vecchio, l’Oratorio di Sant’Ilario, l’Oratorio di Santa Maria delle Grazie, mentre nel centro storico la Sala Consiliare e la Quadreria del Palazzo Municipale, il Museo Storico ‘Riccardo Barilla’ del Conservatorio Arrigo Boito, in cui sono custodite le donazioni dei musicisti che vi studiarono e insegnarono e gli studi di Arturo Toscanini e Arrigo Boito, e il settecentesco Palazzo Marchi.

Tutte le iniziative sono ad ingresso gratuito e, salvo dove diversamente segnalato, non è necessaria la prenotazione.
Il programma completo è scaricabile su www.comune.parma.it/cultura/

News Correlate