mercoledì, 24 Aprile 2024

Emilia-Romagna al F.RE.E. di Monaco per promuovere cicloturismo, vacanze sostenibili e non solo

L’Emilia-Romagna torna a promuoversi sul mercato tedesco a F.RE.E. 2024 (Travel and Leisure Fair), la fiera di viaggi e tempo libero della Baviera – bacino estero più importante per la Riviera Adriatica – da mercoledì 14 a domenica 18 febbraio al Centro Espositivo ‘Messe München GmbH’ di Monaco (free-muenchen.de/en/trade-fair/).
Nello stand regionale coordinato da APT Servizi Emilia-Romagna (Halle 4 stand A4 101), 24 operatori turistici commercializzeranno le novità 2024 dell’offerta regionale sui temi Balneare, Tour de France e Cicloturismo, Turismo Attivo ed en plein air, Turismo
slow con il circuito dei Cammini Regionali, Città d’Arte, Borghi e Castelli, Food e Verde.

Sarà proprio l’offerta dell’Emilia-Romagna al centro della conferenza stampa di mercoledì 14 febbraio dal titolo ‘Emilia-Romagna: Paradiso del Ciclismo, Novità 2024’ (ore 18, Nuovo Municipio di Monaco). Saranno presentati a circa 40 tra giornalisti, tour operator e opinion leader tedeschi, i principali eventi sportivi, in primis le tre tappe della Grand Départ Tour de France 24, il Turismo slow e all’aria aperta e la Food Valley d’Italia. Inoltre, focus sui progetti regionali di rilievo, come l’intervento di riqualificazione dei 10 nuovi waterfront pedonalizzati sulla costa emiliano-romagnola e il progetto per favorire il turismo accessibile in spiagge e luoghi turistici.
Presenti il Presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, l’Assessore al Turismo Andrea Corsini, il Presidente di Visit Romagna e Sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, il Presidente di Visit Emilia Simone Fornasari e il Console Generale d’Italia a Monaco, Sergio Maffettone.

“La nostra presenza a F.RE.E è quanto mai strategica e opportuna – spiega l’assessore Regionale al Turismo Corsini – dopo un 2023 che ha visto aumentare considerevolmente il turismo tedesco in Regione. Tra gennaio e dicembre in Emilia-Romagna abbiamo registrato un incremento del +5,6% di presenze (per 2.415.400 presenze complessive) e +8,8% di arrivi (548.300 arrivi) di ospiti dalla Germania. Siamo a Monaco per raccontare a stampa, tour operator e stakeholder non solo l’evento madre del calendario sportivo di quest’anno, il Tour de France con le sue tre tappe in Emilia-Romagna, ma anche tanti altri appuntamenti agonistici di caratura internazionale e, soprattutto, una riviera dal look completamente rinnovato, nel segno della sostenibilità e più a misura di turismo slow e contatto diretto con la natura”.

Varie le presentazioni a tema cicloturismo che si terranno a FR.E.E., sia sul palco “Fahrradbühne” – da giovedì 15 a domenica 18 febbraio – moderate dal giornalista della radio bavarese “BR-Bayerischer Rundfunk”, Bernd-Uwe Gutknecht, sia venerdì 16 sul palco più grande, la “Showbühne”, con le ultime novità su itinerari ed eventi bike regionali.
Allo stand saranno anche promosse le tratte estive giornaliere da Monaco a Rimini delle ferrovie tedesche Deutsche Bahn e ÖBB – con fermate a Bologna e Cesena (23 maggio-7 settembre, con l’ultimo ritorno da Rimini l’8 settembre), e le notturne dei treni Nightjet (8 giugno-7 settembre), da Vienna e Monaco.
Attivata, inoltre, una collaborazione con il principale quotidiano regionale della Baviera, Münchner Merkur & TZ (345mila copie, 942mila lettori), che prevede un promoredazionale in doppia pagina sull’Emilia-Romagna a tema balneare, cicloturismo, cultura, enogastronomia ed entroterra, sullo speciale “f.re.e Journal” in distribuzione con il quotidiano e in fiera. Saranno 20 i lettori della testata ospitati allo stand dell’Emilia-Romagna per una degustazione di prodotti tipici regionali, cui seguirà, a fine febbraio, la pubblicazione di un articolo descrittivo dell’esperienza, per invogliare i turisti bavaresi a trascorrere le vacanze in regione.
Cresce la voglia di vacanza dei turisti teutonici. Aumentata la frequenza dei viaggi (nel 2023 saliti al 61%, come nel 2019, anno pre Covid, +3% rispetto al 2022), con l’Italia al 2° posto nella top 10 delle mete europee, dopo la Spagna. Questi i dati della “40. Deutsche Tourismusanalyse”, ricerca svolta su un campione di oltre 3.000 cittadini tedeschi presentata dalla Fondazione BAT-Stiftung für Zukunftsfrag il 7 febbraio scorso ad Amburgo.  www.aptservizi.com

News Correlate