giovedì, 25 Febbraio 2021

42mila visitatori per la mostra ‘Street Art – Banksy & Co.’

Ha chiuso i battenti la mostra ‘Street Art. Banksy and Co.’ a Palazzo Pepoli – Museo della Storia di Bologna registrando un’affluenza complessiva di 42mila visitatori di cui 34mila paganti. Bologna si conferma così una delle indiscusse capitali culturali a livello nazionale dando grande rilevanza al panorama della creatività contemporanea.

La mostra ha raccontato, per la prima volta in Italia, le influenze sulle arti visive che la street art ha avuto e continua ad avere – passando da quell’estetica che nacque a New York negli anni ‘70 alle opere di grandi artisti di oggi – per creare un percorso di assonanze tra le diverse produzioni e spiegare il modo in cui sono state recepite dalla società.

“Siamo soddisfatti del grande successo di pubblico e di critica: tanti sono stati i visitatori, giornalisti, critici d’arte che sono venuti a visitare la mostra da tutto il mondo. Molto numerosi sono stati i giovani – ha detto Fabio Roversi Monaco, presidente di Genus Bononiae – L’esposizione ha aperto un dibattito vivo e accesso su temi più che mai attuali, dalla conservazione alla salvaguardia delle opere dei writers, dal ruolo delle istituzioni a quello dei musei nei confronti del monopolio dei contro cultori, spesso falsi cultori, al diritto di ogni cittadino di operare in positivo e nel rispetto di tutte le regole per la tutela di questa arte e, quando possibile, di ciò che essa ha saputo produrre, tutti quesiti che abbiamo cercato di approfondirle sia attraverso la mostra, sia attraverso le conferenze con relatori illustri e provenienti da vari Paesi, che abbiamo ospitato a Palazzo Pepoli”.

 

News Correlate