sabato, 31 Ottobre 2020

Bologna sarà sede dell’Expo dedicato al florovivaismo

Bologna è stato selezionata per ospitare ed organizzare l’International Horticultural Exposition, l’Expo dedicato al mondo del florovivaismo e dell’orticoltura dal Comitato Esecutivo di Aiph (Associazione mondiale di Produttori del Florovivaismo).

L’Esposizione inizierà il 1 maggio e terminerà il 31 ottobre 2019. Bologna, con il suo territorio, sarà la sede dell’Expo organizzata con la partecipazione del Comune di Bologna, della Regione Emilia Romagna, del CAAB, della  Camera di Commercio Industria Artigianato e Agricoltura di Bologna, da Bologna Welcome,  Alessandro Rosso Group e da Fico Eataly World.

L’area FICO Eataly World e il Parco Nord saranno sede dell’Esposizione oltre ai Giardini Margherita, al Parco della Montagnola ed a più di 40 giardini privati nella città di Bologna. Saranno presenti 50 Paesi espositori, più di 500 aziende, oltre 1.500 eventi e circa 3 milioni di visitatori da tutto il Mondo.

“Siamo felici di questo prestigioso riconoscimento – ha detto  Alessandro Bonfiglioli, dg di CAAB – Ci siamo spesi molto negli ultimi mesi per l’elaborazione e il perfezionamento della proposta: un impegno tenuto sotto traccia, che ha dato però i suoi frutti”.

“Alessandro Rosso Group si occupa da molti anni di Expo in tutto il Mondo. Siamo partiti nel 2010 con Expo Shanghai e abbiamo proseguito, con un nostro grande coinvolgimento, con  Expo Milano 2015. L’Expo di Milano è stato un evento che non solo ha avuto connotazioni di business, ma che ha promosso in maniera egregia Milano e l’Italia nel mondo. Abbiamo creduto in questo Expo e siamo stati  i primi nel mondo ad aver firmato un contratto con Expo Milano 2015 come Global Authorized Reseller – commenta Alessandro Rosso, Chairman di Alessandro Rosso Group – Una cosa della quale vado particolarmente fiero è anche essere stato ideatore e socio fondatore del World Expo Commissioners Club. Un club dedicato a Commissari, Delegati BIE, Direttori di Padiglioni, Diplomatici e Imprenditori, con l‘obiettivo di promuovere le Esposizioni Universali ed Internazionali e creare un’importante rete di relazioni a livello internazionale.

Expo Milano 2015 è stato sicuramente un evento da prendere ad esempio per l’organizzazione di futuri Expo e il nostro Gruppo ha infatti deciso di assumersi la responsabilità e l’onore di portare l’esperienza, la competenza e la capacità organizzativa maturate al servizio delle future Esposizioni. Dopo Expo Milano 2015, anche l’Expo 2016 Antalya ci ha visti protagonisti e oggi ci stiamo occupando di Expo 2017 Astana, Expo 2020 Dubai e da oggi anche dell’EXPO di Bologna nel 2019 oltre ad altre importanti iniziative sempre legate al mondo degli Expo’’, conclude Alessandro Rosso. www.arossogroup.com

News Correlate