Parma, la montagna fa il pieno nell’estate 2007

La creazione del distretto ha portato un nuovo tipo di turismo

È andata bene la stagione estiva 2007, nonostante manchino ancora dati ufficiali sui pernottamenti, attesi per fine ottobre. La sensazione che la stagione sia andata bene c’è soprattutto in montagna. Mai come quest’anno parchi, valli, castelli e borghi sono stati teatro di iniziative culturali e popolari, spettacoli e festival, richiamando visitatori e turisti. “ Stiamo registrando- ha dichiarato il presidente della provincia di Parma, Vincenzo Bernazzoli – non solo una tenuta ma anche una crescita delle presenze. La motivazione di questo risultato risiede innanzitutto nel valore naturalistico della nostra montagna, un valore sul quale abbiamo creduto e investito”. “La nostra grande scommessa del 2007 – ha sottolineato il presidente della Comunità montana est, Antonio Vicini – messa in campo insieme alla Provincia è stata la creazione del distretto turistico. Grazie al Distretto è stato possibile organizzare per l’estate un’offerta differenziata che ha portato nel territorio un turismo nuovo”. Un segno della soddisfazione degli operatori per l’andamento della stagione estiva lo rivela l’esito di una indagine compiuta dall’assessorato provinciale al turismo sul 30% deglli esercizi parmensi: agli operatori è stato chiesto di valutare l’andamento dei flussi turistici anche rispetto allo scorso anno e la valutazione dell’estate 2007, è nel complesso positiva. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno si è evidenziato un incremento degli arrivi e una sostanziale tenuta delle presenze. Netta la maggioranza di italiani ma stranieri comunque in leggero aumento.

News Correlate