venerdì, 26 Febbraio 2021

Successo per le città d’arte emiliane

Grazie a attività di promocommercializzazione dell’Unione di Prodotto Città d’Arte

Tornano in auge le dieci città d’arte dell’Emilia Romagna: Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Bologna, Ferrara, Ravenna, Faenza, Forlì e Cesena, Rimini. A confermarlo è Apt dell'Emilia Romagna, che ha contribuito all’attività di promo-commercializzazione dell’Unione di Prodotto Città d’Arte Emilia Romagna. Negli ultimi tre anni l’Unione ha realizzato 60 educational tour con giornalisti e operatori di ogni parte del mondo dall’America al Giappone, ha partecipato ad oltre 30 delle più importanti fiere internazionali del settore e pubblicato guide per il pubblico e manuali tecnici per gli addetti ai lavori. Oltre 260 sono state le adesioni di nuovi hotel che hanno chiesto di associarsi all’Unione di Prodotto attraverso consorzi e club di prodotto. Il punto sul turismo d’arte in Emilia è stato fatto in occasione del convegno ‘Il turismo nelle Città d’Arte dell’Emilia Romagna’, organizzato dall’Unione in collaborazione con l’assessorato al Turismo della Regione e Apt Servizi Emilia Romagna e ospitato alla Fondazione Del Monte di Bologna. “Il territorio dell’Emilia Romagna offre un patrimonio storico-artistico dal valore inestimabile che è possibile far conoscere al mercato grazie alla formula ‘vincente’ di promozione e commercializzazione adottata in questi anni – ha commentato Mario Lugli, presidente dell’Unione Per il futuro si punterà sempre di più sul web che ormai è il sistema più utilizzato per decidere una vacanza e su pacchetti flessibili che ognuno può costruirsi su misura” .

News Correlate