venerdì, 18 Giugno 2021

Friuli e Veneto pensano a brand unico per promuovere litorali Alto Adriatico

“Un incontro molto significativo per iniziare un percorso tra Friuli Venezia Giulia e Veneto verso la creazione di un unico brand turistico delle spiagge destinato alla platea internazionale entro una sinergia nella logistica, nei trasporti e nelle opportunità commerciali”.

Con queste parole Sergio Bolzonello, vicepresidente del Friuli Venezia Giulia, ha commentato l’incontro con Gianluca Forcolin, vicepresidente del Veneto; Federico Caner, assessore al Turismo; Marco Michielli, presidente di Federalberghi Veneto.
“Ho accolto con soddisfazione l’invito della Regione Veneto a incontrarci per iniziare a ragionare insieme su come trovare una strada che faccia diventare realtà un sogno di collaborazione a lungo cullato – ha osservato Bolzonello – Le suggestioni sono importanti ma devono essere supportate da numeri. Ecco perché il percorso deve partire da uno studio di fattibilità che ci permetta di capire come sviluppare in maniera rapida e dinamica un progetto strategico-politico e imprenditoriale al tempo stesso”.
Bolzonello ha messo l’accento sulla cornice più ampia in cui può trovare spazio la collaborazione con il Veneto, collegando il turismo alla logistica e ai trasporti. “Tra sei mesi – ha aggiunto – il polo intermodale di Ronchi dei Legionari permetterà all’aeroporto del Friuli Venezia Giulia di essere l’unico in Italia dotato di stazione ferroviaria”.
L’assessore Caner ha citato il fruttuoso esempio del lago di Garda, che si presenta in forma unitaria sul mercato turistico, a prescindere dalla suddivisione regionale, con risultati in crescita esponenziale. “Un brand unico per l’Alto Adriatico – ha concluso Caner – significa avere una potenza di fuoco maggiore e la possibilità di una presenza capillare a livello internazionale”.

News Correlate