lunedì, 27 Maggio 2024

Nuove tecnologie per riscoprire il fascino della Grande Guerra

‘In Viaggio nella Grande Guerra è un progetto promosso dal ‘Consorzio Turistico Gorizia e l’Isontino – Gois’, che racconta i luoghi della Grande Guerra dell’Isontino e del Goriziano, sino a toccare la Slovenia, respirando la storia di quella Mitteleuropa cosmopolita e multiculturale.

Si tratta di un racconto storico che usa strumenti e tecnologie moderne per consentire ad appassionati, curiosi e turisti di seguire sei itinerari sul pc di casa e, soprattutto, su tablet e smartphone. Gli itinerari (www.gois.it) sono descritti da storici, giornalisti, attori e guide specializzate, come Giorgio Cian, Silvo Stok, Stefano Cosma, Raffaella Sgubin e Pierluigi Pintar.

Si parte da Redipuglia e dall’omonimo Sacrario, toccando la trincea Mazzoldi e visitando il Museo della Terza Armata. Si va quindi sul monte San Michele (con le sue storiche cannoniere e il suggestivo “Parco Ungaretti” di Sagrado), per arrivare a Monfalcone (con la salita dell’altura della Rocca) e al Monte Kolovrat seguendo l’ex linea di confine fra Italia e Slovenia, immersi in una natura spettacolare. Gli ultimi due itinerari sono quelli di Caporetto e Gorizia, con Brazzano, Cormons, l’altura del Podgora, i suoi Musei e il Monte Sabotino.
Nel viaggio, il navigatore-turista ha a disposizione una serie di taccuini, autentici block-note dove sono appuntate informazioni storiche, artistiche, culturali, enogastronomiche e di ospitalità, “spunti per conoscere il territorio – sottolinea Elda Felluga, presidente del Mtv del Friuli Venezia Giulia – per incontrare artigiani, fare acquisti di oggetti unici ma anche scoprire atelier di artisti e visitare luoghi unici e di grande fascino”.

News Correlate